Tevez: «Juve campione? Dipende solo da noi»

7TORINO“Non ho molti amici nel calcio. Ho la mia famiglia, e gli amici con cui sono cresciuto. Ma di veri amici nel calcio non ne ho“. L'attaccante della Juve, Carlos Tevez, si racconta ai microfoni di 'Bein Sport' e parla della sua esperienza con il club bianconero.

GRANDE JUVE – “La Juve è una grande d'Italia -dice l'argentino-. E' uno di quei club dove qualsiasi bambino sogna di giocare. Siamo una grande famiglia, ed è quello che conta. Ci intendiamo bene, e passiamo molto tempo insieme. Penso sia un aspetto importante”.

VOGLIA DI VINCERE – “Abbiamo degli obiettivi chiari -prosegue- Vincere il campionato, e continuare il nostro percorso in Europa League. Abbiamo una grande 646-206squadra e possiamo puntare alla finale. Dipende solo da noi”. Da giocatore esperto Tevez sa che, nonostante il vantaggio in classifica, il discorso scudetto non può ancora dirsi matematicamente chiuso: “Con la Roma siamo due squadre che lottano per il campionato. La Roma sta lavorando molto bene, e sta costruendo una squadra che può puntare a grandi traguardi. Matematicamente i giallorossi hanno ancora la possibilità di vincere il campionato. E finché non avremo vinto matematicamente lo scudetto, non possiamo dirci campioni”.

PREMIER LEAGUE – Chiusura sulla Premier League e sulla crisi del Manchester United, sua ex squadra: “Il calcio inglese? Sappiamo tutti che è uno dei più spettacolari al mondo. Penso che Manchester City e Chelsea siano un passo davanti alle altre. Lo United? E' difficile sostituire un70-177 allenatore come Ferguson, che ha costruito la gloria del club durante tanti anni. E' difficile manentere certi livelli, soprattutto alla prima stagione. Penso che il club si deve adattare, e far cambiare la mentalità della gente. Sarà difficile eguagliare quello che ha fatto Alex Ferguson”.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.