Finisce 2-0 al San Paolo. Sblocca l'attaccante spagnolo in fuorigioco al 37', poi il belga all'82' chiude il match. La Roma torna a -11

NAPOLI – I segnali di un calo psicofisico della Juventus si coglievano da un po’. Finora la squada di Conte si era salvata con i nervi, il carattere e la capacità di soffrire e sfruttare a genialità dei suoi fuoriclasse. Ma non poteva durare all’infinito e al San Paolo si interrompe l’imbattibilità dei bianconeri che non perdevano dalla trasferta di Firenze del 20 ottobre. E’ una sconfitta che, almeno per ora, non cambia nulla in classifica, lasciando alla Juventus un margine di tutta tranquillità sulla Roma. Ma può essere preoccupante la condizione generale della squadra: a sette giornate dalla fine, Conte dovrà amministrare con attenzione le energie per evitare un finale da batticuore.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.