Conte studia il turnover in vista del Livorno. Tevez sta bene ma potrebbe riposare, intanto ieri l’attacco alternativo ha brillato

TODrughi7RINO – Tevez sta bene. Anzi “è un leone”, come dice Antonio Conte. Ma lunedì sera contro il Livorno potrebbe anche riposare. Questione di turnover e di gestione delle fatiche: l’Apache potrebbe partire in panchina ed eventualmente entrare a partita in corso. Al suo posto potrebbe partire Sebastian Giovinco, reduce da un brillante finale di gara contro il Lione e pronto a fare coppia con Osvaldo o, eventualmente, Vucinic (che Conte utilizza con cautela, visto che il montenegrino non garantisce ancora novanta minuti).

TURNOVER – Lunedì (fischio d’inizio alle 19), Conte proporrà una formazione abbastanza rivoluzionata rispetto a quella dell’Europa League, anche se alcune scelte continuano a essere obbligate. In difesa, Caceres e Bonucci saranno quasi certamente confermati, mentre Chiellini potrebbe anche riposarsi e lasciare il posto a Ogbonna, recuperato dopo l’infortunio. A centrocampo l’assenza di Vidal, squalificato, non consente grandi cambiamenti ma la variabile Padoin potrebbe consentire a Marchisio o Pogba di tirare il fiato, ma volendo anche a Pirlo (e in quel caso andrebbe in mezzo lo stesso Marchisio). Lichtsteiner, invece, tornerà sulla destra e e a sinistra Asamoah potrebbe prendersi un meritato turno di riposo lasciando spazio a Peluso, anche lui nuovamente disponibile.

DIECI GOL – Solo nei prossimi allenamenti, tuttavia, Conte prenderà una decisione sulla formazione. E intanto nel teste contro l’Ivrea a Vinovo ha schierato Marco Storari tra i pali e Angelo Ogbonna in difesa. Confortante, dopo l’infortunio, la prestazione dell’azzurro. Juve in campo con una sorta di 3-4-3, con Stephan Lichtsteiner (in campo per una ventina di minuti) a destra e Federico Peluso, pure lui recuperato dopo lo stop per un problema muscolare, a sinistra. In mezzo spazio a Simone Padoin, mentre davanti si sono visti in contemporanea Sebastian Giovinco, Fabio Quagliarella e Mirko Vucinic. Tutti e tre in gol nel 10-1 finale contro la squadra dell’Eccellenza piemonte

Guido Vaciago

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *