Juve, Buffon: «Voglio battere la Roma con Destro»

A9Il portiere bianconero sulla squalifica del romanista: «Se fosse per me farei togliere la squalifica a Destro per non lasciare spazio a polemiche e recriminazio

MILANO – “Se fosse per me farei togliere la squalifica a Destro. Preferisco battere la Roma al massimo delle sue possibilità e non lasciare spazio a nessuna recriminazione. Dovesse perdere un giocatore così dispiacerebbe anche a noi, una squadra come quella giallorossa rende il campionato più bello”. Lo ha detto Gianluigi Buffon, portiere Juventus, riguardo alla squalifica di quattro giornate comminata all’attaccante della Roma. L’estremo difensore, intervenuto all’apertura di un negozio a Milano di Zucchi e Bassetti, ha parlato anche della possibilità che l’attaccante salti il Mondiale: “È una problematica – ha detto Buffon – che non devo risolvere io, c’è qualcuno che saprà affrontare la situazione”.

100 PUNTI – “A me dei cento punti interessa poco, mi interessa vincere il terzo scudetto consecutivo. Coronerebbe il nostro sogno e sarebbe il giusto riconoscimento dopo tre anni meravigliosi”. Gigi Buffon guarda così al finale di campionato che vede la Juve leader con otto punti di vantaggio sulla Roma. Dopo le dichiarazioni di Giuseppe Marotta, amministratore delegato bianconero, secondo cui l’eventuale tricolore sarebbe il trentaduesimo dei bianconeri e la lotta con la Roma ancora aperta, Buffon ha risposto: “Sottoscrivo in pieno. Abbiamo alle spalle una squadra che crede nella rimonta e quindi dobbiamo fare attenzione, non pensiamo che lo scudetto sia acquisito per volontà divina”.

LIONE – La Juventus sarà impegnata giovedì nel ritorno dei quarti di finale di Europa League contro il Lione. Un impegno, secondo Buffon, “da prendere con le molle contro un avversario dall’esperienza europea decennale. Abbiamo vinto di misura all’andata e a causa degli infortuni abbiamo giocato tante partite sempre con gli stessi uomini. Vincere qualcosa in Europa darebbe maggiore sicurezza in vista del prossimo anno“.

LLORENTE E TEVEZ – Il portiere ha sottolineato come Llorente e Tevez siano stati “determinanti” in questo campionato. “Hanno migliorato – ha detto ancora Buffon – un organico molto forte. Tevez ci ha trascinato in certi momenti della stagione e anche Llorente si è inserito a suon di gol. Per noi che li vediamo tutti i giorni è impensabile non vederli al Mondiale, ma li giudica chi è più esperto di me”.

SCUFFET – Riguardo alla possibilità che Simone Scuffet, giovane portiere dell’Udinese, possa andare al Mondiale Buffon ha risposto: “Sta facendo grandissime cose, non ruberebbe nulla a nessuno ma ci sono anche portiere come Perin e Bardi che potrebbero meritare una chiamata”.

ni»

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *