Serie A Juve, contro l’Atalanta spazio alle riserve. Una passerella allo Stadium

VINOVO – Ci sarebbe un posticipo di campionato da onorare, questa sera allo Stadium, contro l’Atalanta. E nel mezzo della festa risuonano profetiche le parole di Antonio Conte nella soleggiata mattinata di Vinovo: «Dalla tv o in campo fa poca differenza, l’importante è che lo scudetto arrivi. A me è capitato ai tempi del Bari: festeggiai la promozione un giorno prima, ai danni del Livorno». E basterebbe cambiare il condizionale con l’indicativo presente per attualizzare le dichiarazioni dell’artefice dei tre tricolori consecutivi: «Sarebbe uno scudetto storico, qualcosa di fantastico per tutti noi. E prima di me neanche grandissimi allenatori sono riusciti a infilare una serie di tre titoli di fila. Io, comunque, non ci faccio mai l’abitudine». Ecco perché l’inseguimento ai 100 punti prosegue, seppure contro i bergamaschi sia lecito aspettarsi un maxiturnover, anche per dare spazio a tutti i protagonisti del dominio juventino,Padoin e Peluso compresi. In attacco Tevez dovrebbe essere affiancato da Giovinco. Quanto a Vidal, domani il cileno effettuerà l’ultimo controllo, decisivo per capire se sarà necessario operarsi o meno al ginocchio destro.Poi per Conte sarà il tempo di lanciarsi sulla prossima Champions. «Complimenti a Roma, Napoli e Fiorentina – ha detto il tecnico – però mi auguro che d’ora in poi possano aiutare la Juve a far riacquistare all’Italia un coefficiente Uefa più importante nel ranking. Perché negli ultimi due anni l’abbiamo fatto solo noi». Ne va dell’appeal del nostro calcio, appena superato dai portoghesi.

Antonino Milone

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *