Juve, Spalletti è a Torino, ma la priorità resta Conte

TORINO – Luciano Spalletti è segnalato a Torino. Non sarebbe una notizia clamorosa, considerato che sarebbe solo uno dei tantissimi allenatori accreditati dalla finale di Europa League di questa sera, che a vederla dal punto di vista di Agnelli potrebbe trasformarsi in una specie di casting per la prossima panchina bianconera. Ma la presenza di Spalletti a Torino innesca, inevitabilmente, il gossip perché l’ex tecnico dello Zenit (ma ancora sotto contratto con il club russo) è certamente uno della lista dei possibili eredi di Conte, qualora ne fosse necessario uno. Insomma, anche se al momento nessuno può confermarlo, un incontro ravvicinato non si può escludere.

 

I PAPABILI – D’altra parte, non basterebbe una stretta di mano fra un club e Spalletti per sancire un accordo, in quanto il contratto che lega il tecnico allo Zenit è particolarmente rigido e chiunque voglia ingaggiare il toscano deve trovare un’intesa con i russi. Non facile, insomma, anche se il gradimento per lui resta alto in Corso Galileo Ferraris, così come per Vincenzo Montella o Diego Pablo Simeone. Tutti papabili se va via Conte. Se…

 

CONTE – La priorità della Juventus, infatti, resta quella di trattenere Conte. E una speranza di superare le divergenze continua a tenere viva l’ipotesi che a cavallo del fine settimana della festa scudetto, la vicenda possa trovare un lieto fine. Il silenzio di questi giorni nasconde qualche contatto fra il tecnico e la società. Niente di sostanziale se non la ferma volontà di non lasciare intentato nulla.

Guido Vaciago

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *