Zanetti: «Tevez al Mondiale? Sì, ma al posto di chi?»

S2TORINO – Metti un pomeriggio con capitan Zanetti a Tuttosport. L’ultima partita della sua carriera, Pupi l’ha voluta giocare nella nostra redazione. In novanta minuti ha parlato a 360° di Inter, del nostro calcio, del suo futuro da dirigente, della Juventus di Antonio Conte e – naturalmente – del Mondiale che verrà. Pupi, in merito, non ha avuto dubbi: «Vincerà l’Argentina», ha garantito. Sottolineando che l’Italia, nonostante la tendenza disfattista dei tifosi della Nazionale «Farà strada». Un capitolo a se stante, merita la questione Tevez, argomento su cui l’opinione pubblica argentina si è letteralmente spaccata in due: «Per fortuna, non sono Sabella – ha sorriso – per la stagione che Carlitos ha fatto con la Juventus, meritava certamente un’opportunità. Però il commissario tecnico ha fatto tutto il percorso con gli attaccanti che poi ha convocato e, alla fine, è stato coerente nelle scelte. E comunque, se hai già Messi, Higuain, Lavezzi, Aguero e Palacio, chi devi lasciar fuori?».TuttoSport

 

LEO, IL MIGLIORE – Già. Restando in tema, Zanetti ha pensato bene di difendere Messi dalle critiche: «Il suo rendimento ha risentito della stagione del Barça, ma non si può sempre vincere. Anche l’Inter ha iniziato a farlo nel 2005 e finito nel 2011. Il calcio è ciclico. E soprattutto non sono d’accordo con quelli che dicono che Messi debba vincere il Mondiale per dimostrare essere più forte. Ha vinto 4 palloni d’oro, non so quante Champions. È un campione. Stop».

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *