Calciomercato Cuadrado e Sanchez, Juve: Che intrigo

TORINOJuve-Amburgo8990-1 – Gira e rigira, alla fine dei conti è la caccia all’esterno desiderato ardentemente da Antonio Conte a occupare la scena. Nel senso che, fra un summit sulle comproprietà e un incrocio con colleghi di società con cui imbastire altri affari in via di ebollizione, Beppe Marotta e Fabio Paratici le stanno provando tutte per accontentare l’allenatore. Nella calura milanese l’amministratore delegato bianconero ha mantenuto vivo più di un contatto, anche con l’entourage di Antonio Candreva, appena riscattato dalla Lazio, e monitorato dalla coppia Napoli-Psg.

L’intreccio A parte l’incrocio con l’Inter, i dirigenti del club campione d’Italia sono rimasti alla finestra pure su… Juan Cuadrado. Già, il nazionale colombiano che a 26 anni, dopo un biennio di calcio insegnato a Firenze e dintorni, vede il Mondiale al via in Brasile quale obiettivo prioritario, col mercato sullo sfondo. La premessa è d’obbligo: è molto complicato pensare a una Fiorentina pronta ad aprire un tavolo di trattativa con l’acerrima rivale, per via della storia e di precedenti non dimenticati, dal caso Berbatov a Stevan Jovetic dirottato a Manchester per evitare l’inserimento della Juve. E occorre pure ricordare che i viola e l’Udinese, comproprietari del cartellino dell’esterno sudamericano, sono vicini a un’intesa che vedrebbe i toscani riscattare il giocatore e poi, magari, rivenderlo al miglior offerente: il Barcellona, piuttosto che il Bayern Monaco. Sarebbe di 2-2,5 milioni la forbice che continua a distanziare viola e friulani, con i Pozzo “ansiosi” di incassare 15 milioni per liberare la metà del cartellino in loro possesso e la coppia Pradé-Macia ferma a 12,5-13. Entro martedì, quando Andrea Della Valle rientrerà a Firenze per fare il punto della situazione, il nodo Cuadrado troverà comunque una soluzione, ma già oggi i club si rivedranno per un aggiornamento della questione.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *