Calciomercato Tra la Juve e Guarin rispunta Giovinco

10308201_10152202641722690_5561207584781673627_nTORINO – Juve e Inter si sono di nuovo incontrate. Ieri a Milano Marotta e Ausilio hanno parlato a lungo. Dopo il gelo di gennaio le due società stanno cercando di avere dei rapporti non soltanto diretti ma anche estesi su altri giocatori su cui ci sono i due club. Perché continuare a farsi la guerra facendo il gioco di procuratori e altri presidenti? Ovviamente hanno discusso di quello che è successo nel mercato invernale dove lo scambio Vucinic-Guarin saltò per…motivi di ordine pubblico. Pare anche con toni piuttosto accesi ma poi il discorso è proseguito. Non c’è stata rottura, buon segno. Si è parlato di tutto. I nerazzurri hanno chiesto notizie su Giovinco che piace a Mazzarri e che già la passata stagione avevano trattato. Questo non significa che si profili uno scambio. E’ prematuro pensarlo. Ma…

Sempre Guarin Si sa che uno dei principali obiettivi di Beppe Marotta è Guarin. Il colombiano è ritenuto importante da Antonio Conte, soprattutto se alla fine verrà ceduto Vidal che piace al Real Madrid e a molti altri grandi d’Europa. Il giocatore in nerazzurro percepisce un ingaggio di 2,2 milioni e, soprattutto, se ne vuole andare. Tra lui e Mazzarri i rapporti non sono dei migliori ma, soprattutto, il campione del centrocampo vuole la Champions League. La coppa minore (l’Europa League, per l’appunto) gli sta stretta perchè lui punta sempre al massimo. E poi si era già accordato con i bianconeri su tutto: si era sentito la maglia bianconera addosso e già pregustava scenari più ambiziosi. L’Inter ha capito che Guarin se ne vuole andare e non lo terrà con la forza. Però intende monetizzare. Portare a casa soldi da reinvestire.E la richiesta iniziale ha lasciato tutti allibiti: 18 milioni. Che Marotta considrra molti. Da aggiungere anche all’Inter non interessa più Vucinic quindi non si parli di scambi. I nerazzurri avevano proposto quello con Marchisio ma in questo caso è stato Marotta ad irrigidirsi. Il Principino bianconero non è sul mercato e al ritorno dai mondiali gli sarà prolungato il contratto. Il campione che potrebbe essere sacrificato è Vidal e non lui.    Camillo Forte

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *