Calciomercato Juve, rush finale per il riscatto di Berardi

TORINO – Nessuna delle due vuole arrivare alla scadenza di stasera con l’acqua alla gola. Juventus e Sassuolo, di sicuro, sigleranno l’accordo più congruo agli interessi reciproci. In ballo, malgrado l’ennesimo incontro di ieri fra le parti, ci sono ancora le comproprietà di Domenico Berardi, Simone Zaza e Luca Marrone. Il ds fabio Paratici si è confrontato a lungo con gli uomini-mercato del club emiliano, giungendo a una serena conclusione: se oggi non saranno siglate intese definitive, per i tre casi si procederà al semplice rinnovo delle comproprietà, con tutto il tempo davanti per poi ritrovarsi a contemplare qualsiasi ipotesi per piazzare i giocatori in questione.

Sassuolo su Peluso Hanno cominciato a trattare fin dal mattino, bianconeri e neroverdi, in particolare sulla valutazione dei cartellini di Berardi e Zaza. Il ds Giovanni Rossi ha avanzato le pretese del Sassuolo, che non dice no all’abbandono del giovane talento da 16 gol al primo anno di serie A, purché la cessione comporti un incasso cash di sostanza. La Juve, dal canto suo, non ha intenzione di spendere chissà cosa per Berardi, convinta del fatto che, prima o poi, l’intesa si troverà. Oggi l’ennesimo vertice, con buona pace di chi pensa a un rischio buste: tutt’altro, i rapporti fra i club restano amichevoli, con la possibilità che l’attaccante calabrese lavori con Antonio Conte a Vinovo (mentre corre voce che la Lazio si stia informando sul giocatore) e Zaza, nel contempo, confermato al Sassuolo (Sassuolo che vuole pure Peluso). Anche se l’Udinese spinge per il lucano, contropartita ideale per sbloccare l’affare Pereyra.

Marco Bonetto
Antonino Milone

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *