Calciomercato, Juve: preso Sturaro. Vertice Conte-Marotta

10356768_10202288493993369_8610138702444277538_nTORINO – La Juventus mette le mani su un altro giovane talento: Stefano Sturaro, 21 anni compiuti a marzo, già da tempo nel giro dell’Under 21, stellina del Genoa, prodotto del vivaio rossoblù. Nei giorni scorsi Marotta aveva già strappato al Psg il baby Coman, 18 anni, trequartista ed esterno offensivo, destinato a svincolarsi ufficialmente il 30 giugno (in assenza di accordi tra le parti, l’Uefa dovrà poi comunicare l’indennizzo a carico dei bianconeri da versare al club francese, al fine di tradurre in realtà il tesseramento del ragazzo a Torino. In ballo una cifra che oscilla poco sopra i 300 mila euro: un’inezia, rispetto al valore del cartellino del giocatore). Stavolta tocca a Sturaro, ordunque: sul centrocampista centrale del Genoa la Juventus ha piazzato l’accelerata giusta nelle ultime ore, bruciando in primo luogo la Roma, una delle società che più e meglio erano scese in battaglia per il ragazzo, per l’appunto in considerazione del suo valore e delle sue potenzialità. Marotta ha vinto la sfida di mercato con un rilancio che ora pone l’operazione in dirittura d’arrivo: si attende soltanto l’annuncio ufficiale. L’ad bianconero è riuscito a convincere il Genoa con una mossa a tenaglia: da un lato ha aumentato l’offerta fino alla soglia dei 6 milioni di euro; dall’altro ha acconsentito a lasciare Sturaro a Genova per una stagione ancora, in prestito. Questo eclettico centrocampista centrale, che nell’ultima Juve schierata col 3-5-2 avrebbe potuto ricoprire tutti e tre i ruoli nel cuore del prato (vice Pogba, vice Pirlo, vice Vidal), a Torino nella prossima stagione avrebbe rischiato di fare tanta, troppa panchina. Faticando a crescere, in assenza di un impiego con continuità. Come per Berardi, lasciato al Sassuolo non soltanto per motivi economici, la Juventus ha ritenuto più opportuno accelerare per acquisire il cartellino di quest’altro giovane di qualità, ma senza interrompere il suo naturale percorso di crescita. L’ingaggio di Sturaro rappresenta, sul mercato italiano attuale, un colpo di livello per lungimiranza e valore.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *