Juve su Iturbe, è pronto un altro assalto

23TORINO – Sanchez resta un grande obiettivo. Ieri ha realizzato un bellissimo gol al Brasile che ha fatto salire la sua quotazione. Senza dimenticare l’assist per Pinilla che ha colpito la traversa nei minuti finali dei supplementari. Ma nei rigori ha sbagliato dimostrando poca freddezza. E fortuna… Neymar, campione, ha segnato. Lui no. Però la concorrenza sarà più numerosa e il Barcellona chiederà una cifra un po’ più alta. E poi c’è un altro punto interrogativo: i catalani saranno sempre dell’idea di darlo via? Tanti problemi che complicano la rincorsa della Juve. Non che prima fosse facile ma adesso è sicuramente più difficile perché, rigore a parte, il cileno ha confermato di essere un top. Beppe Marotta proverà ancora a fare un tentativo, ovvio, ma anche lui da uomo di calcio sa bene che i venti milioni che potrebbe avere a disposizione non basteranno più anche se molto dipenderà dalla volontà di Alexis. E lui ha detto di volere la Juve. Da oggi, con l’eliminazione del suo Cile, comincerà la trattativa vera e propria. Dopo tanto parlare si farà sul serio. Non sarà facile, comunque.

Obiettivo A questo punto aumenta il pressing su Juan Iturbe, l’attaccante paraguaiano naturalizzato argentino che gioca nel Verona. Tipo scaltro, grande manovratore, dotato di buon fiuto del gol: quest’anno ha realizzato otto reti in 33 partite. Che non sono molte anche se in una squadra più offensiva come quella bianconera ne avrebbe fatti molti di più. Con il Verona la trattativa è in fase avanzata. I dirigenti bianconeri hanno offerto quindici milioni più tre di bonus (secondo presenze e gol) oltre al cartellino di Quagliarella che piace tantissimo ad Andrea Mandorlini che sogna di presentarlo in coppia con Toni. I due, lo ricordiamo, hanno giocato assieme nella Nazionale di Roberto Donadoni. Sul giocatore c’è anche il Milan. Barbara Berlusconi lo ha confermato poco tempo fa, Galliani è pronto a offrire venti milioni in contanti. Ma dove li prende questi soldi se non riesce a vendere nessuno? Spera di incassare dalla cessione di Balotelli ma non è facile. L’azzurro, dopo l’ultimo mondiale, ha fatto scappare chi poteva in qualche modo essere interessato a lui. E sta scappando pure Kakà che rescinderà il suo contratto per andare negli Stati Uniti. E allora è chiaro che l’amministratore delegato proverà a presentarsi con un grande colpo. Pippo Inzaghi ha fatto il nome di Iturbe. La Juve, però, sembra un po’ più avanti. La prossima settimana ci sarà un nuovo incontro e potrebbe essere quello decisivo. Il club campione d’Italia ha fretta di chiudere, vuole regalare ad Antonio Conte un giocatore di spessore. L’inizio della stagione non è poi così lontano visto che il 14 luglio comincerà il ritiro juventino.

E Ibarbo… Al tecnico bianconero piace anche Victor Ibarbo, il gioiellino del Cagliari, nazionale colombiano che ieri sera ha giocato contro l’Uruguay: un tipo scaltro, veloce, che può fare sia la seconda punta sia l’esterno. Non è un campione ma un giocatore completo in grado quando è in giornata di fare la differenza. Il Cagliari lo valuta quindici milioni mentre i bianconeri sono disposti ad arrivare a dodici: magari inserendo nella trattativa qualche giocatore che può servire a Zeman. La Juve ne ha tanti e potrebbe proporli. Novità Peluso La novità delle ultime ore è che l’Udinese ha chiesto Peluso, giocatore che interessa anche al Sassuolo. La società neroverde ha offerto alla Juve quattro milioni. Con i friulani il discorso potrebbe essere più ampio visto che la Juve, e non da ieri, è interessata al centrocampista argentino Pereyra: un giocatore che andrebbe a impreziosire la rosa e che negli schemi di Antonio Conte potrebbe trovare molto spazio.

Conclusione Il mercato della Juve, e quello degli altri club, comincia solo adesso. E con le squadre che tornano a casa dai mondiali diventa più semplice contattare i campioni e iniziare il discorso con i loro club. Insomma, stiamo arrivando alla resa dei conti, da un momento all’altro può succedere qualche cosa di importante.


CAMILLO FORTE
FABIO RIVA
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *