Juve, l’ora di Morata “Ma il gol non mi assilla” Il giovane bomber favorito su Llorente per affiancare Tevez a Bergamo

++ CALCIO:LANCIO FUMOGENI TRA CURVE,STOP A ATALANTA-JUVE ++TORINO – Scocca l’ora di Alvaro Morata. Così, almeno, sembra. Altrimenti quando gioca? Il giovane spagnolo, l’acquisto più costoso della presidenza Andrea Agnelli (20 milioni: se il Real se lo vorrà riprendere ne dovrà pagare 30 fra due anni), dovrebbe scendere in campo dal primo minuto contro l’Atalanta. E (se) lo farà in coppia con Carlitos Tevez. E così, dopo alcuni spezzoni finali di partita, per altro molto…promettente, il ragazzo che arriva dal Real Madrid può dimostrare il suo valore. C’è molta curiosità attorno a lui considerando che per portarlo a Torino i bianconeri hanno speso molto al termine di una trattativa lunga e difficoltosa perchè Florentino Perez, più di tutti, voleva tenerlo. Alla fine si è raggiunto l’accordo anche perchè il ragazzo ha voluto, fortissimamente voluto, la Juve. Ed ora è pronto: «Sono all’ottanta per cento – ha dichiarato con un filo diretto ai tifosi sul sito della Juventus – e spero di arrivare al top al più presto. Indossare questa maglia è un onore». E’ rimasto conquistato dalla Juventus: «Sono qui per vincere, non mi interessa i gol che riuscirò a fare ma i successi che conquisterò alla fine della stagione ». Può cominciare da stasera a segnare gol-scudetto perchè la sfida di Bergamo è importante. Dopo quattro vittorie consecutive i bianconeri vogliono continuare la serie positiva per preparare al meglio la sfida di Champions contro l’Atletico Madrid e il big-match scudetto contro la Roma: un faccia a faccia che tutta l’Italia pallonata aspetta con grande curiosità. Ma prima l’Atalanta, avversario tutt’altro che morbido. I bianconeri sanno che il campo è difficile. Per Morata, dunque, potrebbe arrivare debutto importante. Se Allegri, come sembra, deciderà di buttarlo nella mischia il ragazzo dovrà tirare fuori il meglio per fare gol. In caso contrario quando giocherà? Con l’Atletico, con la Roma

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *