Serie A, Juve classica con Tevez. L’Inter le copia il rombo

TORINO – Allegri sceglie i titolarissimi per battere l’Inter. Nessun turnover e nessun timore dei gialli in vista della trasferta di Napoli (Bonucci, Lichtsteiner, Marchisio, Ogbonna e Pogba diffidati) di domenica. Iniziare il 2015 con una vittoria è troppo importante e con il Derby d’Italia non si scherza, soprattutto giocandolo allo Stadium. Solita difesa, quindi, con Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini ed Evra schierati davanti a Buffon. Il centrocampo vede i Fantastici 4 messi in campo a rombo con Vidal dietro le punte (con una possibilità che giochi Pereyra), Pirlo davanti alla difesa, Pogba e Marchisio mezzali. Tevez e Llorente in avanti, con Morata pronto a entrare nel corso della partita. Alo Stadium ci sarà il tutto esaurito con oltre 40mila presenze (anche il settore ospiti dovrebbe essere sold out) e la Juventus ha preparato una spettacolare coreografia per accogliere le squadre in campo.

QUI INTER – Il transfer per Lukas Podolski è arrivato in serata, quando il tedesco (che prenderà la maglia numero 11) aveva già segnato il primo, spettacolare, gol in allenamento (esterno sinistro al volo su cross di Guarin) e aveva preso il pullman per Torino. Con sentiti ringraziamenti ad Arsenal e Federcalcio, Roberto Mancini lo porterà in tribuna. Molti i dubbi della vigilia: anche tattici: Mancini potrebbe giocarsela con un rombo speculare alla Juventus oppure lanciare un 4-2-3-1 che, quando arriverà pure Shaqiri, sarà il modulo adottato in pianta stabile dalla squadra. Campagnaro, stante l’indisponibilità di Jonathan e Nagatomo, verrà utilizzato come terzino, mentre a fare scudo provvederanno Medel e Kuzmanovic. Davanti spazio a Guarin (in ballottaggio con Hernanes), Kovacic e Palacio alle spalle di Icardi.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.